SCHEMA ARTE CONTEMPORANEA

ARTE CONTEMPORANEA

IL 900

 

1905 – 1907  FAUVES ESPRESSIONISMO FRANCESE

 

1905  – 1914 ESPRESSIONISMO TEDESCO RIPRENDE POI DOPO LA GUERRA DAL 1919

AL 1933 CON IL SECONDO ESPRESSIONISMO TEDESCO.

 

1907 CUBISMO (O PROTOCUBISMO)

1909 CUBISMO ANALITICO

1911 INSERIMENTO NEI QUADRI DI ELEMENTI ESTRANEI E POI INIZIO DEI COLLAGES

1912 CUBISMO SINTETICO

 

1909 A PARIGI  MANIFESTO DI FONDAZIONE DEL FUTURISMO

1910 MANIFESTO DEI PITTORI  FUTURISTI

1916 DI FATTO FINE DEL FUTURISMO (MOLTI DEI SUOI INTERPRETI MUOIONO IN GUERRA)

 

1912-13 NASCE IN RUSSIA IL MOVIMENTO PITTORICO “RAGGISMO” CHE POI DETERMINERA’ QUELLA CONVERGANZA DI INFLUENZE CUBISTE E FUTURISTE CHE HA DATO LUOGO AL TERMINE  CUBO-FUTURISMO

 

1915 SUPREMATISMO (MALEVITCH)

 

1913 CUBISMO ORFICO (ROBERT DELAUNAY)

 

1910 ASTRATTISMO (PRIMO ACQUERELLO ASTRATTO DI KANDINSKY)

1911 NASCITA DEL CAVALIERE AZZURRO (DER BLAUE REITER)

 

1916 NASCITA DEL DADAISMO

 

1917 -1925-28  NASCITA DELLA RIVISTA DE STIJL ORGANO UFFICIALE DEL MOVIMENTO NEOPLASTICO (ASTRATTISMO OLANDESE)

 

1919 NASCITA DELLA BAUHAUS A WEIMAR – NEL 1925 SI TRASFERISCE A DESSAU E POI A BERLINO. CHIUSA DAL NAZISMO NEL 1933

 

1919 -1926 CIRCA: COSTRUTTIVISMO

 

1912-13 METAFISICA (DE CHIRICO) FINO AI PRIMI ANNI VENTI.

 

1924 MANIFESTO SURREALISTA

Salvador Dalì -La persistenza della memoria-

Salvador Dalì

 Salvador Dalì (Figueras, 1904- ivi, 1989 ) rappresenta con minuzia ossessiva ogni oggetto entro spazi conclusi dalla linea dell’orizzonte, ma non inventa forme nuove, bensì compone insieme immagini reali, collocandole in posizioni irreali e spesso deformandole innaturalisticamente. Egli si pone quindi in netta antitesi con l’astrattismo, soprattutto con quello geometrico, razionale, neoplatonico di Mondrian, che è l’opposto dell’irrazionalismo esasperato dei surrealisti. Continua a leggere